La storia contemporanea ci racconta che la casa statunitense produttrice di una celebre bevanda frizzante abbia utilizzato la figura d’importazione europea San Nicola/Santa Claus modificando l’immagine di un amabile, emaciato vecchietto di verde vestito per renderlo un rubicondo e pingue signore che indossa i colori della bevanda su citata (verità o leggenda metropolitana, ormai è la versione che va per la maggiore…). C’è però chi vede nel costume di Babbo Natale un collegamento con gli sciamani siberiani; vediamo come.
Ci si riferisce a un particolare tipo di sciamani, esperti nella raccolta e nell’uso dell’Amanita muscaria, il cui abbigliamento serviva a renderli subito riconoscibili, rispettati e che ricordava il fungo stesso: un lungo abito bianco e rosso, stivali neri e grandi sacchi che venivano caricati sulle spalle per portare con sé i funghi raccolti.
La discesa dal camino? Deriverebbe dalla descrizione che gli sciamani danno del tragitto che la loro anima deve compiere attraverso l’apertura centrale della yurta, la tenda tradizionale (nel corso della trance, l’anima si stacca dal corpo per viaggiare tra le dimensioni e, terminato il viaggio, può essere di nuovo accolta nel corpo dello sciamano). Le renne volanti? Accreditata è la tesi che gli effetti inebrianti dell’Amanita vennero scoperti dalle popolazioni siberiane osservando le renne che intenzionalmente vanno alla ricerca del fungo nelle foreste di conifere per godere delle sue proprietà psicoattive (tanto da aver persino imparato a sorbire l’urina degli esemplari che hanno già consumato l’amanita): chi osserva gli animali sotto l’effetto del fungo le immagina in grado di librarsi nell’aria -così come fa lo spirito animale che guida l’anima dello sciamano- ma le renne stesse acquisiscono un’andatura anomala e ciondolante dopo essersi cibate dell’amanita.
Curiosamente, la mitologia nordica fa nascere l’amanita dalla bava rossa di Sleipnir, mitico cavallo del dio sciamano Odino (sì proprio quello a cui i bambini lasciano paglia e fieno negli stivali fuori dalla porta).

Clicca i seguenti link per saperne di più:
Per leggere l’articolo completo.
Per scoprire qualcosa di più sui funghi.
Per conoscere meglio altre figure anomale del Natale, gli Yulers.